S A L V A G U A R D I A    D E L L ' A M B I E N T E


Smog e fenomeno delle piogge acide

Lo smog è formato per reazione chimica tra monossido di carbonio, ossido di azoto e composti organici volatili innescata dalla presenza di radiazione solare. I composti che costituiscono lo smog sono sostanze tossiche per gli esseri umani, per gli animali ed anche per i vegetali, inoltre sono in grado di degradare molti materiali diversi per il loro forte potere ossidante.

Diverse sono le fonti di inquinanti che contribuiscono alla formazione dello smog, dalle emissioni prodotte dai mezzi di trasporto, alle emissioni di gas nocivi, solventi e vernici.

Il gas naturale producendo minori emissioni di ossidi di azoto e non producendo polveri e particelle organiche volatili risulta utile a combattere la formazione dello smog e rendere l’aria più pulita da sostanze nocive. In particolare l’aumento dell’utilizzo del gas naturale per la produzione di energia elettrica, per l’alimentazione dei veicoli a motore e nel settore industriale può dare un contributo alla riduzione della formazione dì smog.

Le piogge acide sono un altro fenomeno ambientale principale causa della distruzione della vegetazione. Le piogge acide si generano da una reazione chimica tra ossido di zolfo, ossido di azoto, vapore acqueo ed altre sostanze chimiche innescate da radiazione solare e si manifestano sotto forma di precipitazioni acide e ricadute al suolo di particelle e gas.

Il gas naturale grazie al fatto che non produce virtualmente ossidi di zolfo e che produce emissioni di ossidi di azoto inferiori dell’80% rispetto al carbone aiuta a ridurre la presenza di inquinanti nell’aria responsabili della formazione delle piogge acide.